Pubblicato da: pensierieperline | 1 novembre 2012

Genesi di un bracciale

… spinta dalla Vento e dalla Godot che erano in crisi di perline…. (comprese le amiche che ho nella vita reale) mi sono finalmente decisa ad aprire la mega scatola con tutte le mie cosucce perlinose… (per chi non lo sapesse questa estate ho riordinato tutto il materiale e l’ho infilato in una scatola che è più grande della sottoscritta tant’è che mamma quando l’ha vista ha esclamato: “ma puoi aprirci un negozio!” )
Mi sono messa a scavare al suo interno in cerca di un’ispirazione fino a quando ho trovato una cosa che avevo comprato l’anno scorso o forse due anni fa! ma cavoli era integra.. mai aperta!! che sacrilegioooooooooooooooooooo
così decido subito di usarla… afferro il primo gomito di lana e… spetta un po’ non vi ho fatto vedere la “cosa” 😀
si tratta del tricotin a manovella o caterinetta


qui sotto vi metto il video con le istruzioni che ho trovato sulla rete (ovviamente nella scatola ci sono ma per chi non conoscesse l’attrezzo e vuole farsi un idea… )

così faccio passare il filo metto su i punti e inizio a girare la manovella… dopo poco capisco che la cosa è contagiosa assaiiiiiiiiiiiii (a parte che dopo un po’ che giravo la manovella mi è venuto in mente il racconto di Aurelio su Donna Mena!! hahaha ma vi posso assicurare che a confronto suo, io con il mio tricotin mi sono divertita assaiiiiiiii) perciò dopo i primi giri il cordoncino iniziava già ad intravedersi

gira che gira il peso stava quasi toccando terra.. e in questo lavoro è fondamentale la tensione del filo, basta che questo non lo sia per perdere i punti e ripartire da capo -__-” così che ho fatto?? ma una cosa stupidissima!!
ho afferrato la scaletta a due gradini che adopera mia mamma quando non arriva a far qualcosa (eh la figlia è stangona ma la mamy non lo è! hahahah) e ci sono salita sopra… insomma vi ho già detto che è come una droga quell’attrezzino?!? non riuscivo a staccarmi più!
sono intenta a girare la manovella quando mia mamma entra in stanza e rimane 😯 “ma cosa stai facendo??” io:”sto provando il tricotin! è una figataaaaaaaa, vuoi provare??” lei :” ma da quando per usarlo bisogna salire sulla scala?!?” io: 😳 ….e così mentre andavo avanti a girare gli ho spiegato la situazione… lei ridendo ha chiuso la porta… dopo 2 secondi la riapre afferra la bestiola che stava sulla scrivania e click mi fa questa!!

e ridendo esce di nuovo!! stavolta scendo dalla scaletta la rincorro e le dico: “vuoi provare?? vedrai anche tu che ti da assuefazione questo coso” lei accetta però prima da persona intelligente ( non come la figlia -__-“) annoda il cordoncino al peso (così facendo si accorcia) e inizia a girare la manovella… dopo i primi giri prende confidenza e velocità… e alla fine non sono più riuscita a staccarla da li! a quello ci ha pensato papà!
Entrando in stanza vede me imprecare: “daiiiiiiii me lo daiiiiiiiiiiii vado avanti ioooooo” lei:”ancora qualche giro e poi te lo do” papà–> 😯 “ma cosa state facendo?” mamma: “tua figlia ne ha tirata in ballo una nuova… con questo attrezzo si fanno i cordoncini… è divertente vuoi provare?” papà: “ma che provare!! non è quasi ora di cena?? eh eh io ho fame.. non posso mica mangiare il cordoncino 😀” mamma:” eh 😳 vado subito a far qualcosa… è che non mi ero accorta fosse già tardi…” papà: “eh per forza ti metti a fare i cordoncini… 😛
Così mamma mi lascia finalmente il tricotin e io inizio a girare la manovella soddisfatta!! ma papà mi interrompe chiedendomi: “ma è difficile farlo??” io: “no, basta girare e tenere il filo in tensione” lui:”ahhh…” insomma era li che mi fissava incuriosito e così gli ho detto:”vuoi provare??” lui:”siiiiiiiii” all’inzio ha fatto qualche giro lentamente molto titubante (aveva paura di rovinarmi “il capolavoro” 😀 ) ma poi ha preso anche lui la mano e si stava pure divertendo!!
Perciò capitemi quando ho dovuto dirgli di smettere (avevo un cordoncino lungo 2,10m!!)  è stato abbastanza traumatico…

La mattina seguente fissavo questo cordone_serpente e non sapevo cosa farci…


quando lampo di genio!!! Qualche giorno fa ho “studiato” un po’ di nodi marinari e ho pensato subito al turk knot! così ho usato questo cordoncino per farlo… generando lui!

Il colore potrebbe piacere alla Scruty, la Vento lo potrebbe indossare quando esce la mattina presto con la Carmen e il polso non può certo prender freddo, alla Godot non darebbe fastidio perché è morbido e può tranquillamente scrivere sulla scrivania della redazione dove lavora senza doverlo togliere perché gli da fastidio… ad Arthur e a Sol potrebbe piacere perché è fatto con un nodo marinaro e loro con le barche… si sa!! 😀 ma anche a Luciano sono sicura che piacerebbe… il mio ultimo articolo per il TBM era un bracciale fatto con i nodi e lui di nodi se ne intendeva 😀  a Wild Spotted Cow piacerà di sicuro anche se lei con i telai e affini è una maestra indiscussa!! La Vale lo potrebbe indossare mentre studia e prepara la sua tesi… (e poi, come ho detto poco fa, è morbido perciò non da fastidio, come potrebbe farlo un bangle, se poggia sul tavolo) e a tutti gli altri piace?? Luciana, Emilio, Gabbiano, Karmuzzo, ecc ecc (cavoli quanti siete, come direbbe Arthur!) ditemi la vostra!! 😀

Insomma è iniziata la stagione invernale, io mi sono presa un malanno e… non potevo che fare qualcosa di caldo no?? 😀
Perciò oggi avete capito bene o male come nasce una mia creazione…

Questa creazione la dedico a tutti voi, ma una persona tra voi in modo particolare… a Sol perché tra breve ci lascerà… il suo vuoto sarà incolmabile…. spero che qualche volta tornerà a farci visita.
Ti voglio bene Sol grazie per quello che mi hai regalato in questi 3 anni!
Ti lascio una foto che forse ti piacerà…. ricordi gli orecchini di paillettes? beh ho preso lo stesso bicchiere e click

Un abbraccio
Lely

PS: mi ero scordata di dirvi una comunicazione tecnica per questo bracciale… per il tricotin a manovella la lana da usare deve essere ritorta e di misura 3/3.5; per il resto… come sempre sono qui! 😀

Annunci

Responses

  1. Le fotografie sono meravigliose…. mi piace da morire quest’ultima.
    Bravissima!!!!
    e quel corpicino ..ma dove sei salita?????? 🙂
    …descritta così è davvero un’ottima famiglia…tutti complici nelle tue mattate…bello, mi garba la complicità!
    …e a me piace molto il colore, l’idea di tenermi al caldo i polsi…magari se poi trovi anche il tempo di farmi una sciarpina…ho della lana rossa ..ma devo vedere se è della grandezza giusta…c’ho fatto la sciarpona a Sara….hihihihi la sera sferruzzavo come le befy….bellina che ero….
    Però le perline ci si possono mettere al cordoncino???
    che dici??? io le voglio!!

    Brava Perlina….mi strappi sempre un sorriso….
    Buona notte e sogni d’oro e ..perline!
    vento

    • Grazie cara, detto da te è un super complimento!! si vede che le tue foto in qualche modo mi hanno ispirato… sono felice che l’ultima ti sia piaciuta particolarmente 😀

      Hahahah la foto incriminata del “corpicino” della Lely è opera di mamma.. lei difficilmente prende in mano la mia “bestiolina” (alias la tua Carmen)per fare le foto… ecco 😳 ero salita su una scaletta a due gradini… quella scaletta la usa mia mamma quando non arriva a far qualcosa e non ha voglia di tirar fuori la scala grossa 😀

      Adoro i giorni in cui c’è così tanta complicità tra noi… poi di solito il papy brontola sempre quando metto in piedi qualche idea delle mie (sai sono un po’ casinista e metto a soqquadro casa….) invece questa volta era particolarmente partecipativo e poi ha contribuito pure lui!! 😀 pensa mi ha chiesto se gli posso fare qualcosa per lui con quel “robino li” (parole sue).
      Ora che ci penso sai che quell’intreccio e il cordone che tutti noi abbiamo fatto.. mi ricorda ancora di più la mia famiglia e il valore di questa parola… è una creazione semplicissima e “poverissima” come hai potuto vedere non ci sono pietre preziose eppure (anche se a qualcuno non piacerà) a me piace tantissimo per il ricordo di quella giornata e per il fatto che sia nata con l’ausilio di tutti noi.

      l’anno scorso mi ero presa benissimo con le sciarpe 😀 heheheh se vuoi sferruzzo la lana rosa 😀 😀 deve essere bellissima la sciarpa della tua Saretta…
      Ceeeeeeeeerto le perline stanno su tutto =) hahahah nel senso che molto probabilmente non si possono usare con la macchinetta perché forse rovinano gli uncini ma aggiungerle dopo al cordoncino ceeeeeeeeeerto che si può!! o si inserisce un o più fili di perline oppure con l’usilio di anellini si possono “appendere” alle maglie del cordoncino…

      Anche tu Vento mi fai sempre sorridere.
      un abbraccione a te e alla tua Saretta

      Lely

  2. Marooooo…. Lelyna cara, tu “uccidi un uomo morto”. Se quel cordoncino bello lungo lo vede Crudelia s’accatta quel tric e trac, mi lega alla zampa della scrivania e ….buonanotte! Poi a liberarmi ci vieni tu? 🙂
    Adesso ascoltami ben bene: guarda attentamente il tuo cordoncino, adesso guarda il mio avatar, non sono uguali? Stesso colore, una roba tutta intrecciata e il gioco è fatto!
    Scherzi a parte, realizzi cose molto fantasiose. Un abbraccio 🙂

    • Aurelioooooooooooooooooo che bello vederti anche qui! grazie per avermi fatto visita =)
      Oh bella non ci avevo mica pensato… allora se Carla mi chiede dove poterlo comprare non glielo dico 😛 a meno che lei non riesca a trovarlo da qualche ricettatore (ahahah) allora in quel caso manda pure un piccione viaggiatore così vengo subito a liberarti 😀
      Urca, sai che non ci avevo fatto caso! hai ragione sono uguali 😀 allora è un bracelet’s Aurelio!!! 😆
      Grazie del complimento e torna a trovarmi quando vuoi.
      un abbraccio
      Lely

  3. Se non avessi detto che eri tu in cima a quella scala, io ti avrei riconosciuto lo stesso, da cosa? Ma dalle mani! 🙂

    Quante volte le ho viste quelle mani intente a giare intorno a perline, fili e quant’altro, mannaggia, mannaggia, mannaggia.
    Ma scusa, quanto sei alta? 🙂

    Ciao bel corpicino e, ragazzi, dite la verità, non è brava la nostra Lely?

    Dippiù, dippiù! 🙂

    ps: così ho finalmente visto il famoso bracciale, che avevo visto in quella bellissima foto.

  4. Ma che bello, finalmente arrivo anche io a scoprire la tua casetta-blog e tutte le tue creazioni
    Salutone, Pat

    • Ciao Pat!!!! 😀 sono felicissima che sei venuta a trovarmi…. anzi scusami se mi trovi in pigiama 😛
      Spero che tornerai ogni tanto a farmi visita…. hai visto che casetta perlinosa e coloratosa!?!? 😀

  5. 😳 eh si ormai le mie “mani d’oro” (come le definisce qualcuno/a) le conosci a mena dito 😆 le hai viste tantissime volte all’opera e quante foto!!! 😀
    Vuoi vedere che se per caso mi incontri mi riconosci non dalle perline che indosso ma dalle mani!! 🙂 oh bella io invece potrei riconoscerti dal sorriso (so per cerca che lo sfoggi sempre!!) e non dalle polo 😛

    Sono alta 1.72…. ecco perché non ci sono stata tutta nella foto!! hahahahah 😀

    il bel corpicino impigiamato ti saluta!! 😀

    PS: eh già tu hai avuto il piacere di conoscerlo in anteprima 😀 ‘nnaggia!!

  6. Ma certo che mi piace questo bracciale e mi piace anche tutto l’intorno per farlo!!! Non è che mi presti i tuoi per un pò? Giusto per qualche giro di tricotin!! 😀

    • Ciao Fla!!
      sono contenta che piaccia anche a te… poi te che sei la maga del tricotin… il tuo parere vale doppio!! 😀 😀
      Urca te li presto volentieri… così posso usare il tricotin tutto per me 😛 … poi tu a casa hai un esercito di tricotin di tutti i tipi, di sicuro con te si divertirebbero di più 😀 😀


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: