Pubblicato da: pensierieperline | 28 agosto 2012

Wedding Saga part 7 il ricevimento

il viaggio fu divertente.. a bordo della Delta sembrava di stare seduti sul divano di casa e quelle 2 ore volarono.. poi ci fu anche una sosta in autogrill dove una volta posteggiati nessuno voleva scendere insieme a me… eravamo vestiti eleganti in un contesto… che non era quello adeguato… è inutile dire che avevamo gli occhi di tutti addosso 😳
Tutti vestiti “sportivi” per la classica gita domenicale, qualche motociclista della domenica… insomma noi spiccavamo proprio in mezzo a tutta quella gente! perfino la ragazza che serviva al bancone del punto ristoro aveva una faccia emblematica; è pur vero che loro ne vedono di tutti i colori però suppongo che mai le era capitato di vedere in autogrill degli invitati al matrimonio (anche se non avevamo appeso al vestito il cartello “invitati al matrimonio” ) e tanto meno potevamo essere scambiati per gente che andava al casinò.. eravamo da tutt’altra parte! 😀

A parte questa parentesi a dir poco divertente (anche se all’inizio per me la vergogna la faceva da padrone) il viaggio come vi ho detto fu tranquillo fatta eccezione appena partiti e dopo aver superato la macchina degli sposi che si era accostata e poi il pullman anch’esso accostato ed esserci domandati “ma che sarà successo??” “forse la macchina ha qualche problema…” (ah dimenticavo di dirvi che gli sposi avevano scelto una  Morgan  verde come macchina ;D )  dopo le telefonate di routine fu svelato l’arcano.. la sposa non trovava la borsa.. borsa che avevamo noi nel bagagliaio :mrgreen:
Perché mai la borsa era così vitale per la sposa?!? a parte i suoi effetti personali dentro c’erano tutti i soldi che servivano a pagare: il ricevimento, il pullman e tutto il resto…
Ebbene lo confesso il pensiero che ci attraversò in quel momento (ovviamente dopo aver scoperto dalla sposa come mai era vitale la sua borsa) fu: “ma oggi sono iniziati i saldi!! e se facciamo una piccola deviazione… e non andiamo al ricevimento?!? ” 😆

Inspiegabilmente quella sosta all’autogrill ci fece arrivare a ricevimento iniziato.. parcheggiamo e riuscimmo a scorgere dal parcheggio l’area riservata al “nostro matrimonio” (quel giorno un’altra coppia aveva deciso di festeggiare li.. ma la super organizzazione stile filmone americano sul matrimonio faceva si che gli invitati dei due matrimoni non venissero mai in contatto) gli sposi e gli invitati stavano già facendo l’aperitivo e tra un invitato e l’altro non si erano accorti dell’assenza dei testimoni… pffffff appena in tempo per mischiaci tra la “folla” e la sposa ci venne incontro super felice e ridacchiando per la sua borsa 😀

Non sto qui a dilungarmi sulle portate (anche se meritavano perché tra organizzazione location e cibo era tutto divino) e passo subito a dirvi che dopo il primo gli sposi lasciarono la sala per il giro in motoscafo e le foto di rito che durarono per circa 2 ore… in quel lasso di tempo c’era un intrattenimento musicale che dopo un po’ iniziò a stufarci e il bisogno di prendere un po’ di caldo era più forte di qualsiasi altra cosa…
Avete letto bene CALDO! ebbene la sala era refrigerata a dovere (hahahaha) tant’è che io mangiai praticamente sempre con la stola! e una volta fuori dalla sala avvenne lo scongelamento per tutti…
eravamo riuniti noi giovani invitati al matrimonio tutti nello spazio con fontana che c’era fornito (ebbene l’unica pecca di quel posto a mio avviso era il fatto di non aver giardino…) e così tra una chiacchiera e l’altra venimmo raggiunti anche dai bambini che ben presto ci presero di mira e ingannarono il loro tempo spruzzandoci addosso l’acqua della fontana… :mrgreen:
A proposito di fontana… me ne stavo seduta spamparanzata sulla panchina quando ebbi la malsana idea di fare una foto con la fontana.. bene eravamo tutte li pronte per la foto quando un colpo di vento o comunque la fontana stessa cambiò direzione di spuzzo e ci lavò! venne una foto a dir poco ridicola con le facce tutte contratte per l’acqua fredda e il bagno fuori programma!!

Dopo le famose 2 ore di motoscafo gli sposi arrivarono, finimmo di mangiare e arrivò la parte animata del ricevimento…
il fratello dello sposo tirò fuori, non so ancora da dove, un paio di tubi di quelli che sparano i coriandoli… e improvvisando un trenino a cui perfino io partecipai ci ritrovammo sotto una pioggia di coriandoli a forma di cuoricini.. fu divertente!

Ecco le tre tipologie di cuoricini (ebbene anche questi sono ricordi!)

poi tra una foto di rito e altri balli il tempo volò… e arrivò il famoso momento che tutte le donne attendono.. il lancio del bouquet!

La sposa mi aveva detto che lei aveva un po’ il tiro a banana ( e qui la mia faccia fu 😕 “cos’è questo tiro a banana!?!?!?” vi starete chiedendo.. e me lo sono chiesta pure io quando me l’ha detto! in pratica pensa di tirare dritto ma invece tira o a destra o a sinistra…) perciò se non volevo prenderlo mi bastava posizionarmi al centro…
Alla fine non smaniavo per niente quel bouquet.. per me non avendo accanto a me una persona non significava niente.. perciò non volevo neanche prenderne parte.. ma poi onde evitare figure e domande indiscrete mi alzai e andai a posizionarmi al centro.. neanche poi tanto davanti perché c’erano già delle invitate che si spintonavano e si accalcavano verso la sposa…
Mi misi li tranquilla in mezzo a tutte quelle invitate (molte non le conoscevo) tra l’altro persi di vista l’altra testimone e le mie amiche… in quel momento ero sola! a parte il papà dello sposo e suo fratello che presero parte anche loro a questo evento :mrgreen:
Ecco in quel momento avevo accanto proprio il papà dello sposo… e uno e due e tre… e il lancio ci fù.. guardai il bouquet superare le donne che prima si spintonavano davanti a me… ebbi giusto il tempo di vedere che il bouquet non curvava ma che veniva dritto verso di me e track mi fu in mano.. le donne si girarono verso il bouquet e io non ebbi neanche il coraggio di guardarle ero fissa su quel bouquet quando sentii lo sposo dire “chi l’ha preso?” e la sposa: “la Lelyyyyyyyyyyyyy ” tagliando un po’ di cose… tra cui il fatto che l’operatore video non aveva ripreso e si era “incavolato” con la sposa perché era una cosa che doveva riprendere e che ci fu una replica finta per metterla nel video del matrimonio… la sposa mi disse: “hai visto? ora non sei più sfortunata come mi dicevi stamattina 😀” io dal canto mio un po’ in colpa mi sentivo perché tra le invitate c’era qualcuna che secondo me meritava di averlo più di me… comunque fummo interrotti dal musicista che animava l’atmosfera che mi disse: “adesso devi ballare! con chi balli??
Avete presente il deserto?! ebbene fu così! sembrava che non avessi preso il bouquet ma la peste!! e così ballai con la sposa.. mi scatenai feci anche un po’ la scema ( mi sa!) ma in quel momento non capivo niente.. ero felice e me ne fregavo di quello che la gente poteva dire di me.. alla fine se voleva parlarmi male lo poteva fare in qualsiasi momento e modo non certo perché ero singlessss e avevo ballato con la sposa perché nessuno era venuto a ballare con me!

Poi ci fu il lancio della giarrettiera, il taglio della cravatta… per quello arrivò in soccorso la mia forbice (arma da quanto è lunga e affilata) per il feltro.. la mattina avevo arraffato di tutto ed ero riuscita a mettere in borsa anche quella sebbene mia mamma mi disse: “ma perché quella forbiciona, che se per caso vi fermano vi arrestano perché pensano che dovete andare ad ammazzare qualcuno!” ebbene una volta a casa fui ben lieta di dire a mia mamma che la mia forbice aveva salvato il matrimonio 😆 ok, sto esagerando però l’alternativa era fare il taglio della cravatta con la forbicina della manicure! hahahaha
il taglio della cravatta non lo feci io.. ero troppo impegnata a gustarmi la torta nuziale per girare ai tavoli… e niente mi portai a casa questo pezzetto 😀

e tra un evasione e l’altra qualcuno mi fermava per dirmi: “allora quando ti sposi?” e tutte le volte dovevo spiegare la storia della mia vita da singlesssss hahahahha non andò proprio così… però le domande ci furono!!

Finalmente sembrava che il circolo valzer, mazzurca, ecc ecc fosse finito e iniziarono i balli un po’ più “giovanili”… io e la C. ci guardammo negli occhi e all’unisono ci dicemmo “ci buttiamo??” io reduce dalla “figura_ballo_sposa” non avevo certo voglia di sottrarmi… bevemmo qualche bicchierino di spumante giusto per darci la carica e quando fummo pronte per scatenarci il ciclo balli giovanili finì 😕
Neanche il tempo di decollare con la festa che già era ora di tornare… la sala si stava svuotando rapidamente… erano già le 8 e il pullman che aveva portato gran parte degli invitati doveva rientrare… e così decidemmo di lasciarla anche noi…
Durante il viaggio di ritorno parlammo del mio futuro “marito” inesistente 😀 e complice la macchina, il vino, il guidatore… stavo per addormentarmi 😀 facemmo qualche tappa prima di arrivare a casa e li mi ripresi un po’…

Tornai a casa euforica e triste allo stesso tempo.. euforica per la giornata stupenda.. triste perché ormai era finita…

Ebbene nonostante le disavventure.. lo stress.. e tutto quello che potevo raccontarvi ma non l’ho fatto perché se no avrei potuto pubblicare un libro… lo rifarei ancora 1000 volte!!!

Mi sono accorta di non averti mostrato i miei capelli… ebbene questa è la foto scattata durante il viaggio di ritorno dopo una giornata intensa e insomma anche se non erano perfettissimi capite bene o male come li avevo (ah, il ciuffo/ricciolo che scende sul collo è voluto non è causa di un cedimento di forcine 😀 )

Ah dimenticavo una cosa importante!!
Non vi ho fatto vedere la bomboniera che la sposa mi ha consegnato 😀 Eccola:

Se qualcuno se lo sta chiedendo… si il sacchettino dei confetti è fatto a chiacchierino *_______*

Annunci

Responses

  1. Wow, che collo sensuale che hai!!! 🙂

    Ripasso stasera per leggere tutto.
    A proposito, hai anche dei bei capelli.
    Ciao bel musino, buona serata. 😉

    • 😳 ecco mi hai fatto diventare tutta rossa!!! :mrgreen:

      Beh, il mio collo e i miei capelli sentitamente ringraziano dei complimenti 😆

      Notte Arthurino 😛

  2. […] Saga part7: siamo arrivati alla fine della giornata, qui vi racconto del ricevimento e di tutte le disavventure […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: