Pubblicato da: pensierieperline | 21 agosto 2012

Wedding Saga part 5 la mattina del gran giorno!

Dopo essere andata a dormire che erano già quasi le 2 del mattino la sveglia mi diceva che era ora di alzarsi alle 6!
Aprii in fretta gli occhi, con un balzo scesi dal letto e iniziai già a correre per tutte le stanze incalzando con il mio “è tardiiii è tardiiiiiii” in tutto questo trambusto ero riuscita a buttare gran parte delle cose che dovevo portarmi dietro sul letto .. il vestito era già appeso fuori dall’armadio.. insieme agli accessori (compreso il bracciale fatto in tempo di record!)
Riuscii a bere anche una tazza di tea e poi infilati i jeans e messa la camicia (si capo tattico perché qualsiasi altra maglietta avrebbe rovinato la pettinatura!) uscii di casa con due occhiaie che toccavano terra ma ero fiduciosa sull’operato della truccatrice! 😀
Alle 7 di sabato mattina ero in giro solo io e gli spazzini che finivano il giro della raccolta differenziata e qualcuno che puliva la strada.. arrivai dalla parrucchiera, prima di entrare sbirciai il cielo  impaurita da un probabile acquazzone come quello della sera prima.. ma sembrava tutto tranquillo, e mi misi letteralmente nelle sue mani mentre con peripezia cercavo di correggere i difetti dello smalto steso la “notte” prima!
Raccolse i capelli come mai mi sarei aspettata (la prova era stata stressante più per lei che per me!) e poi ci fu il tocco di classe… andò in fondo al negozio e tornò con un sacchettino di organza.. mi disse: “li mettiamo?
e dopo averli visti

dissi “siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii” fu un impresa perché con tutte quelle forcine e i kg di lacca che avevo in testa non li mise subito nella posizione giusta e quando li dovette togliere per sistemarli il pensiero che mi venne fu“oddio ecco ora deve rifare tutto e non arriverò mai in tempo!” ma poi sappiamo che se tocchiamo noi i capelli li disfiamo ma se li tocca la parrucchiera no! e perciò il pericolo fu scampato..
con in testa questi sbrilluccicanti pettinini mi diressi verso la truccatrice… Sto arrivando le scrissi… nel messaggio
e mentre camminavo in una city deserta il primo pensiero fu “ora mi scippano ma lo fanno solo per portarmi via i pettinini!!” hahahaha 😆

Arrivai dalla truccatrice e ad accogliermi c’era anche il suo gatto che a metà trucco ebbe la bella idea di saltarmi addosso e darmi due graffiate 😕 (si ho fatto il matrimonio con un braccio graffiato!)
Fu senz’altro sensazionale questa ragazza perché al posto dei pennelli normali secondo me usò quelli di pothoshop! non avevo più nessuna imperfezione neanche a pagarla! non sembravo nemmeno io!
poi mi cadde l’occhio sull’orologio e avevo circa 15 minuti scarsi per tornare a casa vestirmi e poi andare a casa della sposa!

Con tutto il trambusto possibile e immaginabile la macchina che mi avrebbe portato dalla sposa arrivò con 5 minuti in anticipo e io impazzi buttai tutto in una borsa capiente infilai a fatica le 4 cose da tenere nella pochette (ovvero soldi, cellulare, fazzoletti e campioncino di profumo)  e scesi con 10 minuti di ritardo.. in macchina continuai a vestirmi… orecchini, bracciale, orologio, profumo, sistemazione pochette e tutto il resto.

Già qualcuno penserà “ma perché campioncino di profumo??” perché portarmi dietro la bottiglietta di chanel n5  non era il massimo.. nella pochette chissà come mai non ci stava e così mi è toccato arraffare il primo campioncino di profumo che avevo in giro e usare quello“.. ecco per la cronaca si trattava di questo:

Varcai la soglia della casa della sposa dietro al ragazzo del catering… appena mi vide mi fece un mega sorriso.. ma non mi corse incontro perché era già impegnata/rapita dal fotografo e dall’operatore incaricato del video…
capii ben presto che la situazione era la stessa di casa mia: ovvero mega trambusto… prendi questo, guarda quello, ecc ecc così mi resi subito disponibile (le tartine potevano aspettare.. si poi tra una cosa e l’altra non le toccai minimamente)
Cercavo di muovermi in modo tale da non intralciare il lavoro degli operatori… poi arrivò il momento “sfortuna”
La sposa mi porse il suo bouquet e io non volevo tenerlo perché sapevo che se lo si prendeva prima del lancio avrebbe portato sfortuna… (mai stata troppo superstiziosa ma visto che gli affari di cuore son quello che sono….) e così alla fine cedetti e lo presi…
Arrivò anche l’altra testimone insieme alla parrucchiera che doveva sistemare la sposa…  poi in men che non si dica fu il momento di andare in chiesa…
L’adrenalina salì a mille, arrivò anche la fiorista con due piccoli bouquet per le testimoni (ovvero uno per me e uno per l’altra mia amica *______* )

Per la cronaca il bouquet che la sposa ci fece avere per la cerimonia fu questo:

Delizioso, non trovate?? 😎
Uscii di casa poco prima della sposa con le sue cose che avrei tenuto nella macchina del’altra testimone…
La strada verso la chiesa non era tanta a contrario della tensione…  il parcheggio fu trovato al volo, mentre la sposa faceva il giro della chiesa in macchina perché non poteva arrivare prima di noi :mrgreen: ,  ormai erano già tutti li!
e quando fui sul piazzale della chiesa il mio cervello smise di funzionare…

to be continued…

Annunci

Responses

  1. […] Wedding Saga part5: eccoci finalmente al post in cui descrivo la mattina del matrimonio… è stata frenetica (ma questo lo potevate già immaginare, no?) bene cosa aspettate a leggere cosa è successo e quali sorprese ho avuto… cliccate qui! […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: