Pubblicato da: pensierieperline | 14 agosto 2012

Wedding Saga part 4 il giorno prima del Gran Giorno ^^

Si carissimi affezionatissimi lettori in questa nuova freschissima (e di questi tempi fa più che bene) puntata vi parlerò del giorno prima del matrimonio.. ovvero il delirio.
Assoldato che l’abito c’era, le scarpe idem e anche la pochette (ma perché diamine si ostinano a creare pochette dove non ci sta praticamente niente.. dovrebbero farne una con lo stesso principio del borsone di Mary Poppins!) quello che mancava erano gli accessori! e una perlina può dimenticare questo dettaglio fondamentale?! Ebbene ora gli studiosi sanno che tutto ciò è possibile.. se la perlina è sotto stress, si!
L’abito come sapete l’avevo scelto al volo perché il tempo stringeva e non avevo pensato agli accessori da abbinarci.. insomma ero entrata un po’ in crisi e se cercavo nel mio cervello sotto la voce accessori beh da quell’archivio usciva giusto una camoletta e poi il vuoto totale. 😯
Così alla mattina di venerdì mi metto a sbrigare le ultime cose e intanto do un occhio agli accessori.. niente che mi piaceva niente che mi faceva dire “ è quello giusto!” così poi un po’ come fa Audrey Hepburn in colazione da Tiffany sono andata, non da Tiffay, ma da Swarovsky a vedere le sue vetrine… sono entrata per visionare meglio.. e li ho avuto il lampo di genio! io qualcosa che poteva andare su quell’abito già l’avevo!
E così, al matrimonio, ho indossato questi orecchini di Swarovski che mi erano stati regalati in precedenza.. li avevo usati pochissime volte, sempre in occasioni speciali *__*


Per l’orologio non avevo problemi sapevo che avrei messo il solito di sempre.. tra l’altro regalo degli sposi e altri amici…  😛
Quello che mi mancava era il bracciale… (se qualcuno si sta domandando e l’anello?!?! sappiate che di anelli ne ho pochi e non riesco a portarli.. mi danno fastidio!!) e quello non l’avevo mica trovato… nel frattempo dovevo anche pensare allo smalto.. ma per quello mi ero detta “non ho problemi!” le ultime parole famose 😕
Ebbene dopo aver passato tempo interminabile a stendere su tutte e 20 le unghie lo smalto mi son resa conto che la resa finale faceva a dir poco schifo!! ma schifoooooooooooooooooooooo!!
forse se fossi stata un po’ più abbronzata.. chissà?! poi ho pensato “magari alla luce del giorno è migliore…” mai detta cavolata più grande.. alla luce del giorno faceva ancora più schifo! così disperata con le 20 unghie pittate di beige chiaro quasi panna armata della boccetta di smalto e di tutta la disperazione possibile di questa terra vado dalla mia estetista (già dovevo passare per concordare gli ultimi dettagli per la mattina seguente).. lei con tutta la calma di questo mondo guarda la situazione disastrosa e con un colpo di acetone leva via lo smalto e pensa che la colpa sia della mia stesura perciò prova lei.. a quel punto capisce che è lo smalto a non andar bene.. e mi consiglia di usarlo come french…
Maiiiiiii e poi maiiiiiiii la french mi dico tra me e me.. perciò disperata sempre alla Audrey Hepburn passo davanti al negozio di perline (magari un po’ di perline di tiran su il morale.. mi cambiano in meglio la giornata!) vedo la proprietaria sempre solare che mi mostra gli ultimi arrivi e così vedo loro!! due perlozze nere che mi piacevano.. li collego le perline nere del mio abito e dico “le prendo!” e così  il problema bracciale era risolto…

Ma il problema smalto non era ancora risolto.. non sapevo che mettere nessuno di quelli che avevo mi diceva qualcosa.. perfino il blu trovavo eccessivo!! e così verso sera ancora senza le unghie pittate vado dalla parrucchiera per la piega (la mattina seguente mi avrebbe rivisto per … ah ma no questa è un’altra puntata!) che mi faceva guadagnare tempo il giorno seguente.. la parrucchiera era in ritardo e io ero li seduta con l’ultimo giornale di moda sotto il naso sfogliando distrattamente le pagine con il pensiero delle mie unghie che mi attanagliava.. proprio io dovevo partecipare al matrimonio senza smalto?! quando vengo catturata da una pubblicità di cosmetici .. mi alzo dalla sedia e chiedo per quanto avrei dovuto ancora aspettare.. la risposta fu “circa 20 minuti
Bene! avevo 20 minuti per andare in una profumeria e comprare lo smalto!! mi diressi alla velocità della luce alla prima profumeria entrai quasi con il fiatone.. tutta scombinata e dissi “lo smalto!” (oddio non andò proprio così.. nel senso dopo aver braccato la prima commessa libera e dopo la formula rituale “in cosa posso esserle utile“… ci fu la mia esternazione) la commessa sorridente mi portò allo stand ma lo smalto che volevo non c’era!!! aaaaaaaaaaaaaaah li devo aver fatto una faccia perché poi è arrivato l’interrogatorio della commessa (che vi risparmio) per capire di più la mia situazione… e dopo un sacco di prove e colloquio quasi stile “psicologo” alla fine sono uscita di li con questo smalto:

e con la parrucchiera che mi chiamava al telefono per capire dove fossi finita!! 😛
Mentre correvo dalla parrucchiera lo sguardo si rivolse al cielo ed esclamai “non pioverà mica!” e una signora che arrivava nella mia direzione mi disse “secondo me si!“.. e così fu! la parrucchiera aveva finito la piega e fuori imperversava il diluvio universale con tuoni e lampi da ormai 10 minuti… la guardai e devo averlo fatto come un cucciolo indifeso perché mi disse “dai aspetto fino alle 19:30.. smetterà” poi invece ha chiuso che erano già le 20:00 ma io nonostante la pioggia cessata sono tornata a casa con l’ombrello aperto perché l’umidità è letale per i miei capelli!!
alla sera poi ho steso lo smalto che erano già le 23:00 passate.. l’ho steso in qualche modo ma almeno c’era!!
e il resto del tempo l’ho passato a preparare tutte le cose che mi sarebbero servite il giorno successivo… ma questa è un’altra storia!

PS: se qualcuno si sta domandando “tutto questo casino per uno smalto rosa… ma non l’avevi??” ebbene la risposta è “si di rosa ne ho già abbastanza ma rosa così no!!” 😀

PS2: se vi è rimasta la curiosità sul bracciale.. beh.. pazientate e la curiosità sarà saziata :mrgreen:

Annunci

Responses

  1. Urcaa, ma Ulisse ti fa un baffo! :mrgreen:
    La prossima volta che devo andare a un matrimonio ti chiamo..io sono proprio negata per queste cose!! 🙂

    • è vero Ulisse mi fa un baffo!! 😀
      quando avrai bisogno fai un fischio e io sono subito li.. non mi perdo come Ulisse… anche perché ho un super navigatore!! hahahah

  2. […] Saga part 4: se le disavventure precedenti non vi sono bastate in questo post racconto cosa mi è successo il giorno prima del matrimonio e di come io l’abbia […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: