Pubblicato da: pensierieperline | 5 agosto 2012

Wedding saga part 2 ovvero Addio al Nubilato

É vero è veroooooooooooooo vi avevo promesso che avrei parlato dell’abito 😀 ma mi son dimenticata una cosa fondamentale.. l’addio al nubilato! eh si non potevo non parlarvi di quello :mrgreen:
Non vi dirò cosa abbiamo fatto (niente cose trasgressive o osè.. quindi non iniziate a fantasticare su chissà cosa abbiamo fatto quella sera) ma vi parlerò di dettagli!

Bisognava “vestire” la nostra amica sposa perciò le abbiamo comprato una fascia (di quella ahimé non ho foto se non in dosso alla sposa ma non voglio pubblicare foto personali perciò su questo devo chiedere venia) ma quella non ci bastava perciò l’idea che avevamo avuto era quella di prenderle anche un velo o una coroncina.
Detto fatto, una spedizione per negozi attrezzati a questo tipo di eventi e di sicuro avremmo trovato quello che faceva per noi… Ma vi ho detto che tutto in questo matrimonio non era poi così semplice e scontato?!?
Ebbene la coroncina l’avevamo trovata , senza velo però!, l’unica pecca è che sembrava la coroncina che indossano le bambine a carnevale quando si travestono da principesse.. proprio non ci piaceva! Qualcosa con il velo non c’era neanche a pagarlo oro e perciò tutte avevamo concordato su un’unica soluzione ovvero: lo facciamo noi!
Il velo poi l’ho confezionato io e mia mamma… anzi diciamo pure che il grosso l’ha fatto lei! (sante mamme!! per fortuna che esistono!!)
Grazie all’altra testimone, che è un’altra specialissima amica, abbiamo girato mezza Lombardia alla ricerca di una stoffa che andasse bene per confezionare un velo… ebbene anche questo era un problema a cui non avevamo pensato…
Una stoffa era troppo rigida, l’altra troppo trasparente, quell’altra troppo ruvida, ecc ecc… E non eravamo noi le esigenti!!
Finalmente avevamo la stoffa ma un altro problema incombeva sulle nostre teste… quella stoffa andava rifinita!! eh si anche questo era un problema a cui non avevamo pensato… e così l’altra tappa è stata in merceria dove abbiamo acquistato uno sbieco di raso per rifinire tutta la stoffa… (e qui potrei aprire una saga solo per dire che ODIO lo sbieco!!)
ultimo step è stato quello della ricerca di un cerchietto bianco (perché la stoffa un po’ trasparente era.. e un cerchietto fine di quelli che si vedono in giro marroni o neri non andava di certo bene!) però questo step è stato portato a termine abbastanza in fretta ( si vede che la fortuna girava dalla nostra parte) e il cerchietto bianco fine l’abbiamo trovato in un negozietto che vendeva un po’ di tutto…

Vi parlavo dello sbieco e di quanto lo odi!! ebbene rifinire quella stoffa non è stato facile.. pensavo da prima che l’avrei potuto fare a mano ma una volta consultata mia mamma lei mi ha guardato con occhi stralunati e mi ha detto “ma Noooooooooo si fa a macchina” poi ha voluto vedere bene di cosa si trattasse e appena ho estratto lo sbieco ha sudato caldo poi freddo e infine ha esclamato “oddio nooooooo lo sbieco nooooooooooo
così da neofita di sbieco quale io fossi mi son domandata il motivo di tutta questa scena e niente in pratica mia mamma arrivava da un “trauma psicologico” avuto con lo sbieco qualche anno prima quando si era messa in testa di fare non so che progetto…. forse una coperta.. ma non è questa la sede per raccontarvi tutto ciò…
Così dopo avermi spiegato che anche solo sbagliare a cucire quella stoffa voleva dire rovinarla (ovvero sarebbero rimasti i buchini della cucitura o peggio ancora si sarebbero smagliati come le calze!) e che l’avrei dovuta aiutare nell’impresa perché se lo sbieco e la stoffa non erano alla tensione giusta si sarebbe arricciato tutto … ecco oltre al caldo che faceva e ai pochi giorni che mancavano all’addio al nubilato e con le premesse che avevo stavo letteralmente sudando il lago di Como! hahaha anche mamma era super in tensione ma poi ce la siamo cavata e il risultato dopo ore e ore di lavoro è stato questo :

Dopo aver rifinito la stoffa abbiamo cucito più o meno a metà (in modo da avere una parte di poco più lunga dell’altra) un “orlino” attraverso il quale abbiamo fatto passare il cerchietto… in modo tale che si creasse una arricciatura in capo e poi non abbiamo fermato le estremità del cerchietto con due punti perché così c’era la possibilità di riutilizzare il cerchietto semplicemente sfilandolo dalla stoffa e anche perché essendo il cerchietto liscio la stoffa scivolava via molto facilmente…

il velo come potete notare era doppio.. così che una parte la si poteva tenere davanti per celare il volto della sposa 😀

Ma ho parlato solo della sposa e non delle invitate.. per noi invitate è stato tutto molto più semplice.. eravamo vestite di rosa e nei capelli avevamo questo fiore…


tra l’altro oltre a molletta per capelli, questa rosa,  la si può utilizzare anche come spilla sugli abiti perché sul retro oltre al becco d’oca ha una spilla da balia 😀

Però questi fiori non li ho fatti io! li ho semplicemente acquistati.. tutto più sbrigativo.. l’unica impresa è stata quella di trovarne tanti uguali e dello stesso colore…quante erano le invitate!

Alla prossima!

Annunci

Responses

  1. Leggere questa saga mi fa bene….!! Sembra proprio di respirarlo questo matrimonio e tutti i tuoi sforzi per la sua riuscita.

    • Davvero *___* ???
      grazie per i complimenti 😀

  2. […] e quindi per renderlo unico e speciale è giusto anche far qualcosa hand made, non trovate? qui vi parlo di quello che è stato realizzato con relative […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: