Pubblicato da: pensierieperline | 30 marzo 2012

… so this is love #3

Eccoci al penultimo “capitolo”… di questo filo di elucubrazioni in tema “amore” (giusto per riempire un po’ questa categoria) se vi siete persi qualcosa… beh ecco la prima parte e la seconda

Stavolta sono io che mi “metto a nudo”… oddio non pensate già male!! per carità!!! volevo solo mettere al corrente voi e altri milioni di internauti dei mie affari ( certo che ne ho di coraggio!!) …
ma è inutile tergiversare meglio andare subito al punto…

C’è chi afferma che l’amore non bisogna cercarlo ma che è lui che cerca e trova te.. beh signori miei io conosco persone che sono anni e anni che aspettano che l’amore gli faccia visita e sembra che costui abbia perso l’invito.. perciò penso che non bisogna credere poi molto a queste “frasi fatte”.. come il falso mito del principe azzurro… Ora diciamocelo ne avete mai visto uno? no? ebbene secondo me è una specie che si è estinta all’era dei fratelli Grimm! 😆
Scusatemi per questa acidità, però giunta alla mia età mi sembra un po’ stupido continuare a credere nelle favole… nel falso mito dell’uomo perfetto come noi lo desideriamo… non credo che ne esista uno e se tu lettore pensi di essere uno di loro beh, lasciami un commento che ti do le coordinate di casa mia!! hahahahah a parte questa goliardia volevo mettervi, come dicevo poc’anzi, al corrente sugli sviluppi della Lely… in questa materia…
Che io sia una ragazza poco attraente è risaputo perfino dai muri (ebbene non mi stimo!) che il test della mia amica mi abbia come dire ammazzato quel briciolo di autostima forse lo avete recepito… però nonostante tutto qualcosa è accaduto.

Situazione 1: in fila alla posta.
È sempre una noia mortale quando ti ritrovi da sola con quel numerino, che in teoria dovrebbe semplificare la fila, aspettando almeno 30 minuti prima che venga finalmente il tuo turno.. giacché non avendo libri con te inizi a sfogliare gli opuscoli, a leggere il giornale del vicino (che è sempre disgraziatamente sempre attrezzato più di te.. nonostante tu sia una donna che al posto della borsa ha una valigia, viste le dimensioni, che è attrezzata per la sopravvivenza anche nel più sperduto angolo della Terra) o cartelloni appesi alle pareti, a notare gli accessori delle altre donne in fila con te… insomma sei li che hai trovato come impiegare il tempo quando track l’equilibrio appena creato si rompe.. “Scusi?” ti senti toccare la spalla.. ti giri e vedi lui che sfodera un mega sorriso e ti dice “per la raccomandata va bene se schiaccio qui?” tu neanche lo guardi in faccia ma sei intenta a guardare la sua mano che sta per schiacciare il tasto, giusto per accertarti che sia corretto, e rispondi “si” lui schiaccia e poi sempre col mega sorriso ti dice “grazieeeee” e tu “prego!” e li deve essere scattato qualcosa perché non ho ben capito come mai tra tutti i posti liberi in posta (scusate il gioco di parole posti-posta) proprio quasi schiacciato a te doveva mettersi! Cerchi di riprendere il tuo equilibrio fatto di letture e pensieri vari dando sempre un occhio ai numeri che vengono chiamati quando vieni interrotta di nuovo “oggi c’è molta gente?!?! lei è tanto che aspetta?” ti giri e lo guardi, lui sempre con quel sorrisone sornione aspetta la tua risposta… “mah non è molto che aspetto…” lui incalza “non vengo quasi mai in posta.. ma se le persone che si incontrano sono come lei.. prenderò a farlo più spesso” 😯
Ora spiegatemi cosa ho fatto per ricevere questa risposta? e dire che non ero neanche vestita in modo provocante anzi!! al contrario avevo un semplice maglioncino a collo alto e un cappotto di panno grigio con i pantaloni neri… avrei capito che so una scollatura, una gonna, delle calze particolari, dei tacchi, del trucco abbastanza visibile.. ma non avevo niente di tutto ciò…  faccio finta di essere diventata sorda di colpo così evito anche di rispondere… alché cala un attimo il silenzio poi viene rotto dal mio telefono e penso “ma per 365 gg all’anno è sempre su silenzioso proprio oggi dovevo metterlo con la suoneria?” mi allontano e rispondo al telefono pensando tra me e me “sono salva!!” ma finita la telefonata lui si alza e viene verso di me e mi dice: “telefonata importante?” ora neanche ti conosco cosa mi chiedi a fare chi mi ha chiamato?! per educazione rispondo “no…” quindi lui incalza: “allora non era il fidanzato perché quella è sempre una telefonata importante  :mrgreen: ” <— sempre col sorriso sornione.. alché sfodero un accenno di sorriso pensando di risparmiarmi la risposta… e invece dannato sorriso!! perché non so cosa ho fatto intendere visto che mi ritrovo con lui che mi dice “stiamo parlando ma non sappiamo i rispettivi nomi…” così ci presentiamo mi racconta di lui e poi… puff prima che mi invitasse per il famoso caffè sono stata salvata dall’impiegata della posta che ha chiamato il mio numero!! e così me la sono “filata”
Ora penserete che sono un’insensibile, una che “se la tira”.. ma sinceramente ecco non sono ancora capace di gestire determinate situazioni e comunque davanti a una certa insistenza prima di passare per la maleducata quale non sono mi sento sempre di rispondere.. sarà quello che sbaglio?

Situazione2: la pizzeria.
Si da il caso che io al sabato abbia sempre un appuntamento fisso nella “mia pizzeria” … è sempre un piacere trascorrere del tempo li in mezzo a persone che mi sono amiche.. ci sono dei sabati in cui praticamente mi dimentico di tutto il resto dei problemi che magari posso aver accumulato durante la settimana e nel tempo che passo li è come se mi rigenerassi… sta di fatto che… in pizzeria non è che ci sia solo io al sabato ne entrano di persone e anche di uomini 😀 talvolta ho notato alcuni che vedendo il rapporto che ho con i proprietari non finivano più di toglierci gli occhi da dosso… ma questa è un’altra storia… quel giorno mi accingevo a tornare a casa con le pizze quando un ragazzo mi ferma e mi dice “scusaaaaa…” lo guardo con aria interrogativa… “sei la mia salvezza!!” addirittura penso tra me e me… “sto cercando giusto una pizzeria… e tu… hai delle pizze in mano!”  e anche lui con il solito sorrisone… “dimmi” incalzo io (anche perché la pizza fredda non è che mi piaccia particolarmente) lui mi guarda e sempre con quel sorriso mi dice “puoi indicarmi la pizzeria da dove arrivi?” allora con l’esperienza che mi sono fatta nel tenere con una mano le pizze senza dare l’impressione di bruciarmela inizio a indicare la via al ragazzo.. quasi come se fossi un navigatore 😎
lui mi ripete le indicazioni e io accenno un si con la testa… così poi lui inspiegabilmente mi prende la mano delle indicazioni e mi dice “grazie!! non sai che aiuto mi hai dato!!” e io “figurati!!” così poi mi dice “senti io mi chiamo X e sono di Y ecco perché non sono molto pratico… e tu invece come ti chiami?” così dico il mio nome e lui “grazie Lely spero di vederti presto!!” e con aria interrogativa lo guardo… poi mentre si stava allontanando mi dice “scusa Lely, tu per caso vai spesso in quella pizzeria?” e io “certo!! sono sempre li!!” beh quando il sabato dopo ci sono stata ad attendermi c’era il proprietario con un sorrisone e ha esordito “oh Lely Lely che gli farai tu agli uomini?!” così pensavo che mi prendesse in giro come al solito… quando invece ha tirato fuori il numero di telefono di X non ci volevo credere 😯

Beh signori e signore, curiosi e curiosoni di turno e perfino voi internauti capitati per sbaglio su questo post.. esiste anche una situazione 3 ed è diversa dalle precedenti (ovviamente).. e con dei risvolti ma questo ve lo svelerò nel prossimo e ultimo post di questo filo conduttore…

… e ora pecchiamo un po’ di autostima lasciandovi con questa canzone…

non è che sia la mia preferita, ma visto che per caso l’ho ascoltata ora mi risuona in testa speriamo che mi abbandoni in fretta!! hahahah sapete non è bellissimo girare per strada e studiare con in sottofondo “I’m too sexy ….” 😆

A presto!!
Lely

PS: piccolo aggiornamento su S. e il suo cassiere… ieri mi ha chiamata per informarmi sugli sviluppi; non l’ha ancora contattato tramite social perché come mi ha detto lei se la riserva come ultima spiaggia… e questa decisione l’ha maturata dopo che ha visto il cassiere in macchina dalle sue parti che cercava parcheggio ( la tentazione di dire “ti stava cercando” oppure “e parcheggiava per venire a trovarti” c’è stata però visto la persona ho preferito non dire certe battute) e così è convinta che il destino sta giocando con i suoi sentimenti che troverà il giorno in cui lui poserà la macchina e lei potrà finalmente parlargli per quel caffè!! :mrgreen:

Annunci

Responses

  1. Ahahaha ma non sei una che se la tira! Nemmeno io do corda agli sconosciuti, e non lo farei nemmeno sotto tortuna e nemmeno se fossero dei figoni allucinanti.
    Comunque Lely, l’uomo perfetto è relativo, è perfetto per ognuna di noi, non per tutte. Io l’ho trovato, anche se costa tanti sacrifici. Purtroppo le cose non sono mai semplici. Ma in fondo non sei decrepita, sei giovane! Hai tutto il tempo ancora!

    • Fiuuuuuuu meno male!! sia mai che passasse questo dai miei post..
      .. sai che io do corda solo quando ci sono queste situazioni…iniziano con un’informazione e non sono una che tira dritto a parte quando davanti ho solo scocciatori e poi dall’informazione si passa al caffè!! hahahaha e li rimando fregata 😕
      Ti dirò se il tipo è un figo allucinante sono anche più pessimista e più titubante perché penso “ma tra tutte le belle ragazze che ci sono in giro proprio io che non lo sono??” e la puzza di fregatura la sento anche dove non c’è!! hahaha

      Ma da “adolescente” tra amiche la lista delle caratteristiche che l’uomo ideale doveva avere l’ho fatta pure io.. poi passata l’adolescenza la lista è stata abilmente cestinata.. e alla fine se ha dei difetti che male c’è! la perfezione non esiste mica.. l’importante è saper convivere con i difetti di uno e dell’altro (intendo nella coppia)…
      Costa sacrifici… mmm immaginavo che l’impresa non era delle più semplici… poi da alcuni post che scrivevi immagino anche a che tipo
      di sacrifici ti riferisci…

      oddio decrepita no.. ma tra poco dovrò affidarmi all’antirughe!! hahaha uno stadio l’ho già passato.. ora inizio ad entrare nell’ottica: sto invecchiando!! hahahahah scherzo :mrgreen: sull’antirughe non tanto però 😀 hahahahah

      • Io sono molto diffidente quindi per me ogni sconosciuto è un possibile scocciatore. Pensa che a volte, siccome non voglio rotte le scatoline, faccio finta di essere straniera (tanto le lingue le parlo, chissene…).
        C’è da considerare, riguardo all’uomo ideale, che crescendo i nostri canoni cambiano. Quando avevo 13 anni non avrei mai pensato che adesso, almeno esteticamente, il mio uomo ideale potesse essere Colin Firth, o Chris Noth, per dirne due che hanno qualche tratto in comune. Non mi piace che siano provocanti, supermuscolosi o supersexy, per me devono innanzitutto avere eleganza e classe e tramite queste esprimere virilità.
        Sì, per me i sacrifici significano poterlo vedere molto raramente, ma quando ci tieni tanto, troppo, non puoi fermarti di fronte a questi ostacoli, perchè tutto va in secondo piano.
        Ma non stai invecchiando!!!

      • a me non mi scambierebbero mai per una straniera -__-” uffff
        invece riguardo ai canoni.. beh, io non è che li abbia scostati di molto… a me l’uomo come Colin Firth mi è sempre piaciuto anche quando avevo 13 anni e aveva già fatto pride and prejudice da qualche anno 😀
        ‘nnaggia Vale, abbiamo gusti molto simili sugli uomini!! 😀 Pensa che la maggior parte delle mie amiche ha gusti diversi dai miei e ovviamente dai tuoi 😛 perciò ci si scherza sempre su questo fatto perché di sicuro non ci ruberemo il fidanzato a vicenda hahahaha Mi fa piacere aver incontrato qualcuno che ha i miei stessi gusti, perché sai iniziavo a pensare di essere un aliena 😕
        il tuo ultimo pensiero mi ha fatto venire gli occhi a cuoricino!! ♥___♥
        Non sto invecchiando, dici? allora l’antirughe lo vado a comprare l’anno prossimo!! :mrgreen:

      • Ehehehe io con gli occhi a cuoricino mi ci ritrovo da anni! Sono proprio persa, non c’è rimedio.
        Ancora c’è tempo per l’antirughe!!!!

      • sperem che la primavera li regali anche a me quest’anno 😀
        però non questi!! http://www.yourself.it/blog/style/files/2012/01/occhiali-soft-love-nau-san-valentino-2012.jpg
        😆

  2. Non ti spieghi come possano avvenire queste cose, vero? Come sai, io non posso aiutarti purtroppo… 😦 Con gli interrogativi in fatto d’amore sono messa peggio di te.
    Forse ti consola sapere che anche io non so mai come comportarmi in determinate situazioni, se essere rude oppure mostrarmi cortese (con il rischio di creare false illusioni). Credo che la miglior soluzione sia l’indifferenza, per quanto possa essere antipatico come atteggiamento.

    P.s. La situazione 3 mi intriga … 😉

    • eh io divento sorda quando ci sono gli scocciatori… ma ad esempio nella situazione 1 quando uno ti chiede un’info non puoi essere poi rude, non trovi? poi che da una gentilezza si prendano certe libertà -__-” questo non lo concepisco… è quasi come se dalla mia risposta gli dicessi “sei libero di provarci”… ecco magari qui passo per la ziettella acida però delle volte quando diventano insistenti mi fanno alterare!!!
      Boh una volta ho pensato “non avrò mica un’insegna luminosa sulla testa con scritto: singlesssssss, provateci” hahahah

      PS: spero di non deluderti….

  3. Macchè insegna luminosa o freccia fosforescente sopra la tua testa! Secondo me hai un fascino di cui non ti accorgi 😉

    P.S. Non mi deludi, non mi deludi…

    • 😳 dici che sia per il mio fascino innato?! 😀 urca però perché non riesco a vederlo ufffff :mrgreen:

      PS: sperem!! a breve l’ultimo capitolo della “saga”…

      • Perchè non sei vanitosa. E ti sottovaluti, secondo me 😉

      • Mi sa che hai ragione :mrgreen: anzi togliamo il mi sa! 😛

  4. Devo dire che leggervi è uno spasso, in senso buono ovviamente.

    Quoto tutto quello che ha detto Valentina e aggiungo che alle volte basta poco per sentirsi delle grandi gnoccolone ( 😳 ), non servono scollature o minigonne vertiginose, ma solo l’idea di esserlo.

    Quindi Lely…

    E ve lo dice un uomo!!! 🙂

    • Grazieeeeeee Arthur 😀

      Sai che non ho mai considerato essere gnocca una persona con una scollatura vertiginosa e una minigonna ascellare… più che altro io la considero “con poco gusto” ( per non dir altro)… però a certi uomini piace… 😕

      mmmm vediamo, allora il video a corredo del post è azzeccatissimo!! e io che ero appena riuscita a togliermi di testa quella canzoncina.. mi sa che domani avvolta nel mio foulard e trench ( il colore potete immaginarlo) me la canterò mentalmente…
      “I’m too sexy for my… Trench!!” hahaha :mrgreen:

      • Con il termine gnoccolona intendevo sentirsi belle, dentro e fuori.
        Era soltanto un rafforzativo per rendere l’idea. ‘nnagg…!!!

        Bisogna soltanto crederci. Gli altri, nel caso, lo vedono

    • 😳 scusami se avevo capito male Arthur 😛

  5. Ma davvero! Se hai fascino ce l’hai pure con la tuta o col burka!
    Poi non è che il fascino sia solamente quello fisico, eh! Attenzione 🙂

    • Giustissimo Valentina. 😉

      • e aggiungerei per stare in tema.. anche in pigiama!! 😆

        Hai fatto bene Vale a rafforzare la tesi… perché molto spesso si considera solo l’aspetto fisico… 😕
        che aggiungo essere relativo… almeno per me! ma sai c’è sempre l’uomo che preferisce la donna da copertina…

  6. […] Eccoci qui con l’ultimo post che vi avevo promesso.. il numero 4 che chiude un po’ questa “saga”… Se vi siete persi le puntate precedenti beh le trovate qui: #1      #2      #3 […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: