Pubblicato da: pensierieperline | 17 gennaio 2012

altamente depressivo!!!

Non so neanch’io come iniziare questo post…perché non mi piace “intristire questo blog“…
però ecco…
un giorno una persona mi disse che scrivere aiutava… e niente lo sto facendo ora e qui senza nessun freno inibitore.. proprio come se lo facessi su un bianco foglio di world…
Dal titolo avrete capito che qui non si ride e non si scherza…
Sono “depressa”.. non sono allegra come al solito e non so nemmeno io il motivo.. ho atteso un anno per la festa che c’è fuori dalla mia finestra.. quest’anno ben 4 giorni di festa!! eppure io sono triste e non so il perché.. non certo perché sta finendo..ma bensì da quando è iniziata è stato un lento declino fino a questo stadio comatoso.. dove vorrei solo il mio piumone caldo e morbidoso dove rannicchiarmi in posizione fetale e non muovermi più finché l’allegria non torni a farmi visita..
fuori dalla finestra sento canti e risate.. brusio di gente che parla.. rumore dei generatori delle bancarelle insomma tutte cose che fanno pensare a una sola parola.. felicità.. ebbene la felicità entra prepotentemente in casa mia e io non riesco a coglierla.. mi scivola dalle mani come una saponetta!!
Stamattina ci siamo svegliati tutti con la neve chimica (alias galavena) ebbene si sa la neve mette un po’ di allegria (anche se è chimica!)  ma niente più che un sorriso striminzito di circostanza non è uscito da me..
ormai la domanda “Lely ma sei triste? Lely cos’hai??!?” me la sento dire da troppo troppissimo tempo e inizia a innervosirmi perché appunto non riesco a darmi una spiegazione!! è una domanda a cui non so rispondere e mi tocca dire “no niente…” perché in effetti non ho la risposta!!
Ho solo voglia di piangere, questo lo so! è l’unica cosa che capisco… forse perché è così palese cercare ogni strategia per non far uscire quelle lacrime dai miei occhi… mi dico “pensa alla matita nera che poi magari è la volta buona che il waterprof non funziona e vai in giro come un panda!” poi penso che la galaverna mi aiuti “magari me le congela prima che escano..” poi arriva la trovata geniale.. guardo in su verso il cielo così non possono uscire di certo… poi basta un attimo di distrazione che le prime sono già pronte per scendere dalla guancia.. un gesto goffo di chiudere gli occhi nel tentativo di fermarle ma non ci riesco e così le prime sono già li a rigarmi il viso…
Ad un tratto sento una voce che mi desta dal mio stato “esci? daiiiiiiii” attimi di silenzio io sono ancora alle prese con le lacrime che sono sempre li pronte ad uscire… quando sento “ma stai piangendo?!?” allora la paura mi prende e dico “no! ho solo sbadigliato poco fa…” (sarò l’unica a questo mondo che quando sbadiglia gli lacrimano gli occhi?!? ma in questo frangente sono stata felicissima di avere questa caratteristica!! perché mi ha salvato dal fiume di domande a cui non sapevo e non so rispondere tutt’ora)
Una volta fuori di casa ho visto la marea di gente accorsa per la festa.. l’allegria e ho cercato in tutti i modi di sforzarmi ed aprirmi per essere contagiata da tutto ciò.. ben presto non vedevo l’ora di tornare a casa perché.. ho  visto il mondo a quella festa!! ogni passo una persona dal volto noto  che oltre ai soliti saluti di circostanza si fermava a parlare con me… e io che mi sforzavo di essere la solita Lely che tutti conoscono..  e così per uno, due, tre, quattro volte… alla quinta già iniziavo a guardarmi in giro mentre parlavo con la persona che stava difronte a me.. più che altro per capire se questa tortura sarebbe durata ancora molto… ( e so benissimo che non è da me!! sono io stessa che non mi riconosco e che non capisco cosa mi stia succedendo) scrutavo “l’orizzonte” alla ricerca di altri volti noti e quando non ne vedevo mi rasserenavo perché sapevo che la strada verso casa l’avrei ripercorsa molto velocemente…
durante le mie scrutate d’orizzonte ho notato che in effetti la crisi c’era anche qui alla festa.. meno bancarelle meno strade affollate, molta gente che guardava e non comprava… e la cosa non faceva altro che mettermi ancora più tristezza…
Finché mi avvicino a una bancarella… sapevo che il ricavato della vendita sarebbe andato in beneficenza per una causa che io tutti gli anni ho sempre appoggiato e così ho comprato….. un guizzo lieve quasi impercettibile mi ha attraversato il cuore… (gli altri anni sarebbe stato una sorta di allegria una sensazione di pace quasi a toccare il cielo con un dito.. per la buona azione fatta).. mi dirigo verso le ultime bancarelle.. in direzione casa… sempre con l’occhio pesto (se mi dite che bancarelle c’erano .. beh non me le ricordo!!) quando mi si dice “ci fermiamo qui?” mi fermo quasi fossi un automa.. guardo i prodotti della bancarella ma è come se neanche li vedessi… non mi interessa niente… poi ancora sento “daiiiiii compra anche te!” guardo e allora compro… e qui succede un altro patatrac!
Non ricordo nemmeno io come.. ma mi ritrovo l’ambulante (si dice così?) che filtra con me… e questo non fa che accrescere la tristezza e inizia a farsi sentire una nota di nervosismo… (perché proprio a me!)
Di norma forse la cosa dovrebbe far piacere.. avrebbe dovuto darmi una sferzata di allegria.. di autostima .. ma niente!! e così tra una domanda e l’altra a cui io rispondo sempre secca e stizzita (perché di sicuro avrà fatto così con me come con altre 200 prima di me!! )  mi ritrovo con un numero di telefono in mano e un omaggio tra le mani (nonostante io mi sia battuta per non avere niente di tutto ciò! si vede proprio che non sono convincente!! ) ovviamente tanto per cambiare ho suscitato l’invidia di chi mi stava accanto… e la cosa non ha fatto altro che aumentare l’imbarazzo, la rabbia e la voglia di tornare dal mio piumone!!
Perché io sia triste come ho già detto non lo so.. mi vengono in mente le motivazioni più disparate…

  • un fatto accaduto qualche anno fa proprio in questo giorno che ha cambiato la mia vita radicalmente?
  • una notizia poco gradevole avuta pochi giorni dopo l’inizio dell’anno che pensavo digerita e invece no?
  • un’altra cosa che ha scombussolato l’equilibrio precario in cui si basa la mia routine di vita quotidiana?!

oddio non so proprio a quale motivazione aggrapparmi…
ma ora che ci penso è giusto trovare una motivazione a tutto ciò? esiste? boh!
Sento già la tristezza che si fa più forte… la festa sta finendo ancora poche ore e tutto sarà un ricordo.. quest’anno un brutto ricordo.. perché nonostante l’anno di attesa … non sono riuscita a godermela fino infondo e so già che domani il pretesto per la mia tristezza sarà proprio questo!!
un anno per attendere quel rumore metallico delle bancarelle che vengono montate alle prime ore della mattina… quasi a darti una sveglia.. a dirti “buongiorno siamo qui per te!” … un anno per sentire lo stesso rumore alle prime ore del nuovo giorno… per dirti “ci vediamo tra un anno…

Forse mi sono sfogata.. sento le parole uscire a rilento.. il mio malessere non è passato però un pochino meglio mi sento…

Lo pubblico ora perché questo articolo non doveva neanche comparire ma poi la monetina ha detto “pubblica”  e così è stato.. se tu lettore sei arrivato fino a questo punto… per favore non giudicarmi… mi leggerai tra qualche giorno, qualche mese, qualche ora insomma quando mi sarà passata questa cosa con un nuovo articolo super frizzante di quelli a cui sei abituato… per premiarti ti lascio una foto tanto tenerona.. spero che ti piaccia


A presto
Lely

Annunci

Responses

  1. Questo è il tuo blog, e puoi scriverci quello che vuoi! Qui c’è la Lely, coi suoi up e i suoi down, e poi, quelle lacrime, alla luce, non somigliano anche loro un po’ a delle perline luminescenti? 😉

    • Hai ragione, è mio…. posso scriverci tutto quello che voglio.. però cavoli quanto mi scoccia ammettere di aver dei down e di dirli al mondo… vorrei che almeno questo spazio rimanesse “un’isola” di frizzantezza dove tutti possano atterrare…

      Sai che le lacrime sotto questo punto di vista non le avevo mai considerate?! Con la galaverna di quei giorni tutto sembrava tempestato da tanti swarovski!! un paradiso e io ero troppo triste per apprezzarlo!! ‘naggia 😦

  2. Quando si è tristi si è tristi, c’è poco da fare…Concediti un pò di tempo, senza pretendere di sorridere per forza. Magari quest’anno non era il “giro giusto”, magari l’anno prossimo la festa te la stragodrai..l’importante è che prima o poi ti riprenda. Dai, come si dice? “Porta la mano destra sulla spalla sinistra e la mano sinistra sulla spalla destra e stringiti forte..in un abbraccio!” 🙂
    P.S.: L’agnellino è bellissimo!!! 😀

    • Mi è arrivato il tuo abbraccio super!!!
      Si, è da stupidi cercare di sembrare ciò che non si è… ovvero in quel caso felice però chi mi conosce vede e ammette solo di me la parte allegra e quando mi vede triste stenta quasi a riconoscermi… e facciamo un mix di situazioni, cose e domande a cui vengo sottoposta… e in pratica quando mi sento triste preferisco evitare tutto ciò… a maggior ragione quando quella tristezza arriva da qualcosa che non comprendo io per prima.

      Ps: sono contenta che l’agnellino ti sia piaciuto… posso dire che oltre a essere bellissimo e tenerissimo era anche morbidosissimo…

  3. Lely!!! Ma no!!!
    Io credo che quando siamo tristi non debba essere necessariamente perchè ci è successo qualcosa, ma forse perchè non ci è successo niente. Che dici? Magari sei giù perchè ti manca quel qualcosa che può completare tutto e farti essere veramente felice. Non so cosa, non ho in mente nulla, ma potrebbe essere questo.
    Un abbraccio!

    • Valeeeeee pensa che in quei giorni mi sei venuta in mente tu.. e ho pensato “magari mi contagia la felicità”… ( ricordi il nostro discorso?)
      In effetti sono arrivata anche a fare il tuo pensiero… ovvero che manchi qualcosa alla mia vita.. o che ci sia una situazione che non digerisco e che quindi a lungo andare sfocia in questa mega-crisi-di tristezza!!
      Posso dirti che a tal riguardo sono da oggi in pieno work in progress… speriamo in bene!!

      Ti abbraccio pure io!! e grazieeeeeee 😀

  4. Lely, ma che succede? E quell’entusiasmo, quell’allegria, quella frizzantezza che contagia chiunque atterri su questo blog? Scava, scava bene e dissotterrali. Cerca, cerca bene e riscoprili. Per tornare prestissimo ancor meglio di prima!
    Un abbraccio fortissimo, spesso consolatorio.
    E non mollare. Mai. 🙂

    • Scruty, succede che “ero” (<– dai uso già il passato anche se non sono pienamente frizzante però voglio essere ottimista) in mega crisi tristezza…. Voglio con tutta me stessa riportare quel clima che hai descritto del mio blog (grazieeeeeee sono felice che il mio blog sia questo per te e per altri) e sto lavorando per quello.. oggi più attiva che nei giorni precedenti.. sto analizzando progettando cambiando e chi più ne ha più ne metta!! spero che questo entusiasmo che mi sta contagiando non scemi in fretta!!

      Ricambio il tuo abbraccio 😀
      "never give up!"

  5. Siamo persone, abbiamo i nostri alti e bassi, non farti problemi sul fatto che questa cosa l’hai pubblicata qui, questo è il tuo blog non degli altri!
    MI auguro che tu possa superare al meglio questo momento e magari riderci su 🙂
    Un abbraccio forte Lely!

    • Emilioooooooo nuovo amico di blog!! appena conosciuto e già ti tocca assaporare questo aspetto di me…
      Ecco io vorrei che questo spazio fosse sempre Up e io per prima quando sono in down mi attacco come pochi perché non sopporto di essere triste.. è qualcosa che non mi piace.. sono brava a consolare gli altri ma quando si tratta di me non ne sono mica capace.. divento triste poi nervosa e combattiva perché appunto devo scacciare questa cosa che mi fa star male…
      Una sorta di predica bene e razzola male?! mah!
      Per ora non riesco a riderci sopra.. ma ci sto lavorando ed è quello che conta di più o sbaglio? 😀

      Un abbraccio anche a te!!

  6. Maddai, devo venire a tirarti le orecchie? 😉

    • Arthurino Nooooooooooooooo!! oggi ho su gli orecchini con pendaglio e mi faresti male!!
      Non preoccuparti sono in pieno work in progress… ne esco piano piano ma ne esco!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: