Pubblicato da: pensierieperline | 20 giugno 2011

ci si può innamorare…

Avete mai riletto qualcosa che avevate scritto a distanza di tempo? un vecchio diario oppure un post iniziato e mai finito come in questo caso… a me fa sempre uno strano effetto, forse perché la “magia” con cui è stato scritto non c’è più… talvolta mi sono trovata infantile altre volte immatura altre ancora un fiume di parole senza capo ne coda in altre occasioni ho espresso pensieri troppo profondi e mi sono detta “ma l’ho scritto io?” è buffo ci sono certi attori che preferiscono non vedersi mai nelle pellicole che girano forse perché temono di essere troppo critici nei propri confronti…  beh in barba a tutti quelli che hanno paura a rivedersi in qualcosa io l’ho faccio (forse spinta anche dal fatto che ho più post a metà che quelli completi :mrgreen: ) però al di là del giudizio sul pezzo è sempre un piacere rileggere e rivivere per un attimo l’attimo che è stato da genitrice per il post. Ora vi lascio alla lettura di pezzo che stava nella mia lunga coda delle bozze.. un pezzo un po’ pazzo XD

… di chi non si conosce? questo è quello che mi chiedevo in questo ultimo periodo;  ebbene pensavo di essere scampata al periodo cuoricioso che è la primavera ma anche ora che andiamo all’estate (aaaah gli amori estivi che durano sempre così poco!! fatta eccezione per dei rari casi) i pensieri cuoriciosi ci sono sempre..

Tutte le osservazioni che farò tra poco sono scaturite grazie o meglio per colpa di un disservizio a livello nazionale che ha paralizzato alcune normali operazioni che a volte siamo chiamati a fare.. ebbene non credevo che avrei aspettato 3 ore per fare una cosa per cui normalmente, se va male, ci impiego 20 minuti… oltre a tutto questo tempo per pensare i pensieri sono nati anche perché analizzavo varie situazioni che costellano la mia vita.. non che queste situazioni siano da attribuire alla persona che ora vi sta scrivendo.. ma ecco la maggior parte sono attribuite a persone che vivono accanto e crescono insieme alla sottoscritta.

Bene torniamo alla famosa domanda che vi ho posto all’inizio, ovvero : ” ci si può innamorare di qualcuno che non conosciamo?
Molte persone di solito sono attratte da ciò che non conoscono forse in parte per una curiosità che è parte integrante di loro o forse perché è proprio il mistero che li attrae.. forse schematizzano a mente l’ideale di persona che vogliono e poi non vedono l’ora di scoprire se si sbagliavano?!?! ( Mah sono tutte ipotesi ovviamente)
Signori e signore mie questo secondo la sottoscritta è una cosa sbagliatissima anche se occupa per molti momenti che consideriamo eterni della nostra vita, soprattutto per noi donne a cui piace fantasticare sul Principe Azzurro (devo ancora capire chi ha messo in giro questa leggenda che ha rovinato fior fior di donne rendendole singlesssss per l’eternità!)
Tornando al punto principale scommetto che la maggior parte di voi abbia risposto di si! effettivamente ci si può “innamorare” dell’idea che una persona ci trasmette, del suo sguardo in quel momento (anche se sapremo che non la rivedremo mai), della sua voce, del modo di camminare, di vestire ecc ecc
ma nulla più o sbaglio? sono solo attimi fuggenti che a volte ci rallegrano e ci danno più serenità e in alcuni casi anche più autostima in noi stessi
Generalmente conosciamo i nostri partner perché amici di amici di fratelli o sorelle o cugini presunti tali insomma qualcuno che lo conosce c’è sempre… :mrgreen:

Ma è anche vero che c’è quel gruppo di persone che si butta totalmente nel buio e conosce gente così senza avere una “raccomandazione”…
Ma allora mi chiedo come sia possibile che qualcuno arrivi a essere ossessionato da una persona perché l’ha vista e sentita parlare in poche occasioni che si possono contare sulle dita di una mano.. che abbia incrociato il suo sguardo per almeno il doppio delle volte che l’abbia incontrata per strada per almeno il triplo delle volte ma che non abbia mai preso il coraggio di prendere un caffè assieme.. e tutto perché questa persona è una “sconosciuta”…

Si è avanzata anche la teoria che sia tutto un gioco del destino come se questa persona abbia un senso di esistere nei pensieri di quest’altra anche se molto probabilmente non esiste nei pensieri dell’altra… ma quindi mi chiedo perché allora il destino non decide di dare un segno più concreto a tutto ciò? forzare le cose, qualsiasi esse siano, non è mai stata una cosa positiva (o meglio la maggior parte delle volte ha dato esito negativo) il proverbio dice VIVI E LASCIA VIVERE ma se vivere significa pensare a qualcuno che forse non sa che esisti è forse Vivere questo? ed è anche vero che i sentimenti possono cambiare….
aaaaaah nonostante io abbia spento fin troppe candeline sento in questo periodo per queste situazioni simili tra loro che mi portano a fare questi pensieri, di essere tornata alle medie o forse ai primi anni delle superiori quando c’erano ancora i “bigliettini” e i pomeriggi al telefono si passavano a parlare del famoso lui che piaceva all’amica!
quando gli occhi di mezza scuola erano puntati sull’unico ragazzo dell’ultimo anno che piaceva a tutte, quando lui era quello inarrivabile e bastava un solo suo sguardo per farti sciogliere per pensare “mi ha notata! forse mi vuole conoscere!!” per poi a distanza di ore pensare “già lo amo!” … ma che l’immaturità dei sentimenti faceva si che l’estate cancellasse tutto e che a settembre ce ne sarebbe stato uno nuovo…
in sostanza oltre alla domanda sopra vi chiedo anche : “quando e come si raggiunge la maturità dei sentimenti?
Non che questo turn back non mi faccia piacere anzi lo sapete che amo crogiolarmi nei ricordi però visto che molto spesso vengo chiamata a risolvere problemi cuoriciosi mi chiedo dov’è che sbaglio a dare i consigli.. perché gira e rigira le situazioni analizzate e ridotte all’osso mi sembrano tutte uguali..
Help aiutatemi a far chiarezza intanto vado a combattere i kg di troppo e la cellulite che in questo ultimo periodo pare avermi abbracciato! ma dovevo proprio stringere amicizia con lei?!? mannaggia!! e vi lascio con la canzone di Noemi- vuoto a perdere- che oggi ho sentito per caso e che mi è piaciuta subito…

Ciaooooo  :mrgreen:

Annunci

Responses

  1. Poi torno, perché avrei tante, tante cose da dire.

    • e io ti aspetto 🙂
      anzi mi siedo qui calma calma, magari con carta e penna, così mi segno bene i tuoi consigli che sono sempre ben accetti e molto utili!!

  2. Cara Lely, credo ci si possa innamorare di chi non si conosce.
    Ma non è un vero innamoramento secondo me.
    Perché come dici tu conosci poco di quella persona, ma te ne crei una completa nella tua testa aggiungendo ipotesi, deduzioni, desideri…
    Però quella sensazione potrebbe essere veritiera, cioè potrebbe accadere che conoscendola magari ti innamori stavolta su una base più solida.
    Credo che la parte primitiva dell’essere umano, quella che alla fine ti dà quella sensazione irrazionale di innamoramento, possa a volte dare in pochissimo tempo una “analisi” completa delle situazioni e delle persone, in modi tuttora sconosciuti; vedi il famoso “sesto senso”.
    Riguardo la conoscenza, non credo che si riesca mai del tutto a conoscere le persone, ma certo si possono raggiungere livelli molto superiori alla conoscenza di qualcuno che incontriamo solo per strada!

    Per l’altra domanda, è troppo complicata, e passo! 🙂
    Però credo che, come in tutte le cose, le esperienze facciano aumentare molto la nostra comprensione dei fatti e delle nostre sensazioni


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: