Pubblicato da: pensierieperline | 2 febbraio 2011

ho “passato” un esame … ma per quello della “vita”… sono stata rimandata

Eccomi!!! no, in questi giorni di assenza “forzata” non sono scappata con qualche over 30 😀 ma ero presa con un esame.. anzi questo mese ce ne saranno altri 3 da preparare :-S si salvi chi può!!!
Intanto ne ho accantonato uno, anche se non con i risultati che speravo, ovvero uno di quelli che avevo un po’ sul groppo perché esame “puramente” matematico.. più che altro non era complesso tant’è che poi lo scritto l’ho passato un paio di volte alle quali però per ansia e paura dell’orale non mi sono mai presentata.. stavolta non potevo rifare la stessa scena; dico bene??

così mi sono presenta.. non pensate che sia stato così semplice… per certi esami mi prende proprio l’ansia.. HAHAH mi viene da ridere perché qualcuno mi dice “ansia da prestazione” XD ma stavolta ho toccato veramente il fondo!!
ovviamente come tutte le notti prima di un esame non ho dormito granché.. più che altro continuavo a ripetere.. a farmi le domande e a rispondere.. finché dalla stanchezza sono crollata..

Alla mattina suona la sveglia mi alzo, ovviamente rintronata dalle poche ore di sonno, e subito mi prende l’ansia: “aiuto non ricordo più perché si faceva così!! e la dimostrazione di quel teorema cos’era? questo con … o quello con ….” mentre metto su la caffettiera e preparo la mia tovaglietta americana scappo in camera a prendere la dispensa…con la mia “memoria fotografica” ( <– almeno penso di averla) so già a che pagina trovare le informazioni che mi servono… e mentre bevo il caffè e mangio la brioches sono li che sfoglio e leggo la dispensa sempre facendo attenzione che non si macchi!! alla fine mi calmo faccio un respiro profondo… e procedo a prepararmi.. che brutto penso tra me e me.. sono così in ansia e non c’è a casa nessuno 😦 si perché avrei voluto “sfogarmi” un po’ con qualcuno.. magari parlare o vedere qualcuno mi avrebbe disteso un attimino… poi penso subito che oggi dovrò andare in uni da sola!! aaaaaaah e ora con chi mi sfogo?!?! poi penso subito che dopotutto non è male posso sempre ripassare sul treno..

dopo aver pagato la nuova tariffa per il biglietto del treno.. e aver assistito a qualche scena di persone inviperite per l’aumento e ovviamente allo scuro :mrgreen: mi ritrovo sul primo treno in partenza… seduta accanto al finestrino..

sono seduta da sola in un posto tranquillo.. l’unico rumore che sento è quello del treno che percorre i binari che mi porteranno ben presto in quell’aula universitaria dove si deciderà un po’ il mio “futuro” nel senso potrò concentrarmi su altri esami oppure sarò di nuovo ferma con questo??
ben presto mi cresce l’agitazione.. e se non dovessi superarlo?!?! noooooooo ricominciare da capo lo scritto e non riuscire a dare gli altri!! e rifare il calendario che mi ero prefissata .. questo significherebbe niente tesi e tirocinio ergo niente laurea estiva!! noooooooo tragedia!!
E così il ripasso è andato in fumo.. mi sono concentrata per quasi metà viaggio su queste stupide paranoie che hanno solo alimentato la mia tensione… il tragitto verso l’uni non lo ricordo granché suppongo di aver impostato il mio “navigatore” e ricordo solo di essermi trovata davanti all’aula con 40 minuti di anticipo… -__-” dentro c’erano delle “matricole” che passatemi il termine “cazzeggiavano” allegramente… così ho pensato: “va te che tranquilli hanno l’esame e non sono agitati come me!” così ho chiesto: “siete qui per l’esame di…” e uno mi risponde tutto stranito:“Nooooooo!“… beh giro i tacchi e mentre sto andando via cercando di prender i miei appunti dallo zaino in corridoio sento che quelle matricole mi stavano prendendo in giro!! perché ero li per fare un esame in anticipo!!! li per li sarei diventata il diavolo e avrei inforchettato con il mio forchettone quelle matricole stupide!! ma ero ansiosa e mi sono anche depressa per questa cosa 😦 (che stupida che sono!!) così percorro il corridoio e guadagno l’uscita pronta per piazzarmi in laboratorio in un angolino tranquillo dove ripassare per la millesima volta.. giro l’angolo e c’è mancato poco che andassi a sbattere contro un ragazzo.. più che altro la tensione che avevo in corpo mi ha fatto saltar via dalla paura!! inutile dire che ormai avevo raggiunto dei livelli inverosimili -__-”
poi in laboratorio guadagno la mia postazione tranquilla li si che c’erano persone che erano li per studiare.. apro la dispensa e toh… rivedo un ex compagno di corso che davo per laureato e parla te che parlo io… quei 40 minuti sono volati.. corro in aula e la prof non c’era!! ma c’era l’assistente 😀 ..  nell’aula aleggia la solita domanda di rito: “chi è qui per l’orale??” e alzo la mano timidamente mi sono detta: “o ora o mai più.. come la affronteresti la prof??“… seguo gli orali delle altre persone.. tra un sospiro e l’altro.. perché  il momento X si avvicinava l’aria iniziava a mancarmi.. mi sembravo una donna con le doglie :-S

arriva il mio momento.. mi siedo davanti all’assistente mi da il foglio per scrivere le dimostrazioni e altre cose che mi chiederà e li non ho capito più niente!! panico totale… mi fa la prima domanda e l’omino del cervello mi dice ” si la saiiiiiii è quella…” e io 😐 poi inzio a rompere il ghiaccio cerco di rispondere ma ho la voce rotta 0_o e li vado in panico ulteriormente perché non mi era mai successo!! così mi riprendo un po’ e tendo di nascondere questo disagio.. poi arriva l’era delle cavolate che ho sparato!! e dire che le cose le sapevo ma il panico e l’ansia mi faceva rendere al 50%.. attimi prima seduta dietro a sentire gli altri orali rispondevo a bassa voce alle domande tranquillamente seduta nel “posto d’onore” improvvisamente non ero più così sicura… alla fine mi arriva l’ultimatum! (di già mi domando) l’assistente mi dice:”oh la sai o ti mando a casa!” in quel momento attraversata da un turbinio di emozioni il mio cuore si è fermato e dopo pochi secondi ho detto la mia risposta.. quella giusta!! stavolta il sospiro è arrivato dall’assistente che mi fa: “ le cose le sai.. si vede che ti sei impegnata.. non capisco da dove venga tutta questa ansia!! anche l’altra volta ti ho visto all’orale eri super agitata e segnavi le domande che si facevano… eppure non ti sei presentata poi all’altra data dell’orale…” e da li è partita quella che ricorderò per sempre una chiaccherata stile psicologo.. io parlavo dei miei problemi e lui mi parlava dei suoi… lui mi raccontava quando era nelle mie stesse condizioni da studente universitario e io della mia smania di finire.. dei mei dubbi sul futuro.. della media.. del voto e di tutte quelle piccole cose che nel mondo reale sono niente… ho assaporato l’animo umano di una persona che ho sempre visto di “ghiaccio”… la figura austera del professore e in questo caso dell’assistente… ha capito la mia situazione e mi ha consigliato di accettare il voto appena sufficiente che mi stava proponendo (e mi girava perché lo scritto era andato a gonfie vele!!)… di fregarmene della media… e sopratutto di non agitarmi per degli esami… e ovviamente dopo le pillole di saggezza che io apprezzo sempre e tengo sempre presente mi ha detto anche di lavorare su questo aspetto “emotivo” che ho.. che non è mai troppo positivo in un ambito lavorativo… di sapermi giocare bene le mie carte e sopratutto di essere in grado di “vendermi” bene in un colloquio lavorativo… li non baderanno mai troppo al voto con cui uno si è laureato ma alle capacità, al modo di affrontare le cose ecc ecc.. ( in quel momento mi sono riaffiorate le parole che tempo fa mi disse una persona.. perché erano molto simili!)
insomma questa è una giornata che non dimenticherò mai… un po’ perché ancora adesso ho mal di testa, un po’ perché mi sono vergognata come pochi per la mia “debolezza” un po’ la ricorerò per l’animo umano che questa persona ha saputo avere nei miei confronti e ai consigli che ha saputo darmi e un po’ perché se un giorno avrò una difficoltà che mi sembrerà enorme ripenserò ridendoci su a questa giornata e a quanto sono stata ingenua a preoccuparmi così tanto per un esame universitario.

Intanto il problema resta… come la sconfiggo quest’ansia che mi porto dietro da qui a qualche mesetto?? qualcuno che ci è passato e che ha trovato la soluzione.. mi può aiutare?!? 😀

Annunci

Responses

  1. Non credo che ti si possa aiutare, però se fai un centinaio di sospiri profondi, magari… 🙂

    Maddai, non preoccuparti, ci siamo passati tutti ed è normale. Devi soltanto cercare di rilassarti e poi, un consiglio, il giorno prima dell’esame è meglio mettere via tutti i libri, perché tanto quel che saI SAI, e tutto il tempo che passi, serve soltanto per aumentare l’ansia.

    Brava comunque, un altro esame è andato. 😉

    ps: ma sbaglio o mi dovevi mandare qualcosa per the best? Rimandamela se lo hai già fatto.

    Un bacio e buona serata.

    • 😆 a fur di fare sospiri profondi mi sento un treno a vapore ciuf ciufffffffff HAHAH

      No diciamo che questa cosa mi ha destabilizzato un pochino perché non l’ho mai avuta a questi livelli…
      ok proverò a limitare i mega ripassoni!! 😀

      Si quello che conta è aver depennato dalla lista esami 😛 mi sembra quasi il gioco dell’oca.. tiro il dado e avanzo di casella quando lo passo .. se non lo passo torno indietro HAHAH mi sono fatta anche il periodo “in castigo” 😆
      dai sono quasi al traguardo!! 😀 speriamo di tirare bene i prossimi dadi 😀

      PS: no non ti sei sbagliato 😦 mega figura mega vergogna.. però ho provveduto e ti ho mandato il tutto! 🙂 aspetto responso

      Kisss & buon week!

  2. Il tuo è un problema emotivo , tante parole possono aiutarti a capire la situazione ma accettare e migliorare credo che debba partire da te.

    • *__* hai espresso benissimo il concetto…
      ora sto cercando di capire bene da dove parta il “problema” di fondo.. visto che non sono mai stata così “emotiva” a questi livelli 😀 poi provvederò a rimediare 😀
      grazie per essere passata a commentarmi!
      un abbraccio
      Lely

  3. Ah ma scappare con un over 30 non sarebbe stato male… il guaio è quando diventano OVERover! Per quanto riguarda l’ansia… ah boh! Io ci convivo da quando andavo alle elementari!!! 😯

    • Già già carissima Godot il problema è quando sono troppo OVER per fortuna l’uomo OVER non mi attira ancora ! HAHAH si sa mai che presa da uno sbandamento io non prenda un aereo per un isola deserta con un OVERissimo!

      Dai?!? non l’avrei mai detto che eri così ansiosa.. io invece non ho mai avuto di questi problemi perfino alla maturità che ci avevano vivamente sconsigliato di portare una tesina e quindi non rompevi il ghiaccio con quella.. sono andata abbastanza tranquilla e sicura di me… ma si può?!? mi sono inpanicata per un esame matematico all’università e all’età di 1/4 di secolo!! che vergogna … 😦

  4. Se non sei mai stata così emotiva diventa più difficile la cosa. Magari ti è successo qualcosa per cui adesso lo sei di più.

  5. […] mamma mia che inizio molto formale :-S beh facendola breve dopo aver dato l’esame (vedi post precedente) e dopo aver risposto alla domanda dell’assistente che mi chiedeva se stavo […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: