Pubblicato da: pensierieperline | 29 ottobre 2010

A volte… le persone cambiano…

Forse un titolo un po’ forte per un pensiero che non lo è…
una frase fatta.. quante volte l’abbiamo sentita o letta e tutte le volte l’abbiamo assimilata senza magari darle il giusto peso…
Eppure tutti noi cambiamo, non mi riferisco solo a l’aspetto fisico ma al modo: di porci, di pensare, di affrontare determinate situazioni ecc ecc.
Forse questi cambiamenti non sempre li notiamo, vuoi che viviamo e cresciamo con gli amici e quindi non ce ne accorgiamo; ma appena iniziamo a vederli meno del solito o perché si trasferiscono, pur sempre lasciandoci con la promessa “ci sentiamo tranquilla!”; beh quel ci sentiamo diventa, con i giorni che passano, sempre meno frequente e quando di colpo ci si rincontra iniziamo a notare particolari del carattere della nostra amica/o che sono cambiati, evoluti o che forse non li avevamo mai notati perché vivevamo e crescevamo sempre insieme…
Talvolta ci passiamo sopra e ritorniamo a tessere la tela dell’amicizia dal punto in cui l’avevamo interrotta; in altri casi, invece, facciamo un bel nodo al filo e lo tagliamo; ma la tela rimanerà  sempre a fare da corredo insieme a molte altre che hanno contribuito a renderci ciò che siamo noi oggi.

È buffo queste riflessioni le ho fatte mentre tornavo a casa stasera e tutto perché in stazione ho rivisto una persona che non vedevo ormai da quasi cinque anni.
Lui un anno in più di me, stessa scuola superiore e abbiamo passato l’anno della sua maturità avendo la classe una accanto all’altra, così vuoi o non vuoi ogni intervallo o cambio ora ci si incrociava; poi era impossibile non notarlo perchè questo ragazzo era un Dark (quindi non passava inosservato nella sua mise total black).
Ricodo nei 4 anni di superiori che solamente un giorno (e dico uno) portava una maglietta blu aviazione, era stato così strano vederlo con quella maglietta abituata al suo nero…  e invece oggi oserei dire che le carte erano invertite…
lui sfoggiava una giacca borduax dei jeans e delle scarpe da ginnastica bianche io invece ero total blu (jeans-cappotto-borsa-scarpe e anche le unghie!! devo dire che non mi scorderò mai l’espressione del suo viso quando le ha viste 😀 )
Se gli ho parlato? certo! ci siamo incontrati nel sottopasso dei binari il primo a riconoscermi è stato lui! Io finchè non l’ho avuto davanti non l’avrei mai notato in quella confusione di gente che tornava da una giornata lavorativa/di studio/ ecc ecc; mi ha sorriso e poi mi ha parlato:

LUI: ” fino a 6 anni fa non avrei mai immaginato di trovarti vestita così, tu che anche di inverno avevi addosso sempre un po’ di vivo colore…”

IO:”oserei dire lo stesso di te, tu che anche alla maturità eri total black! :lol:”

LUI:”… e la gente cambia… ma per quanto mi riguarda i gusti musicali sono sempre gli stessi :-P”

IO:”è vero la gente cambia… anche se io mi sento ancora quella ragazzina che ti salutava in corridoio e che ogni giorno sperava sempre di vederti con un colore diverso dal nero…”

LUI:”una volta ricordo di essere venuto a scuola con una maglietta aviazione!! mai più!! mi sentivo leggermente a disagio”

IO:”uh si ricordo!! ma perché quel giorno ti eri vestito così? Tra l’altro ti avevo visto solo di sfuggita non ti eri praticamente mosso dalla classe e finite le lezioni.. beh eri praticamente sparito”

LUI:”semplice! avevo finito le magliette nere pulite e mia mamma non aveva fatto il bucato -.-” ”

IO:”hahahahhahahahah”

LUI:”hahahahahahahah”

Beh sto ancora sorridendo adesso 😀
Chissà se lo rivedrò ancora?? magari non nel sottopasso di una stazione 😛
PS:  ho scritto così perchè ho scelto di non aggiungerlo nei contatti FaceBook… anche se quel social network nasce per questo scopo sono dell’idea che se abbiamo preso strade così diverse che ci hanno cambiato in quello che siamo ora un motivò ci sarà… e se sarà destino lo rivedrò.

Annunci

Responses

  1. Credo che sia inevitabile che avvenga ciò che dici, ed è forse meglio così, perché la vita non può essere altro che cambiamento, altrimenti chissà che noia…

    • Sagge parole Arthur…
      cambiamenti positivi e negativi… nuove esperienze, nuove amicizie, nuovi ostacoli da superare, persone che lasciano per sempre la tua vita, quotidianità che viene a mancare, ecc ecc. Tutto ciò che affrontiamo e come lo superiamo contribuisce a farci crescere e diventare ciò che siamo.. è buffo uno da sempre tutto per scontato ma poi quanto viene chiamato a ragionarci su… quasi quasi rimango basita per non averci pensato prima 😀
      Sai cosa, questo post mi richiama nella mente il film sliding doors.. perché ora sto pensando a tantissime cose e continuo a dire ” e se avessi scelto… e se avessi fatto… e se mi fossi buttata… e se…… ” 😆

      • No, cara Lely, non è con i se e con i ma che si possono risolvere le scelte di vita. E poi, tu sei ancora così giovane che chissà quante occasioni avrai ancora da cogliere.

        Secondo me, è importante essere convinti di ciò che si fa, certo, serve un po’ di grinta, oggi più che mai, ma anche nel mondo lavorativo, ciò che realmente paga è la professionalità, magari nel tempo, ma prima o poi… e non vuole essere una magra consolazione.

        Quindi, buttati quando sarà il tempo, nel frattempo però crea i presupposti per farlo, senza chiuderti nel tuo mondo, impara a venderti bene, e soprattutto a non sottovalutare le tue possibilità.

        E per crescere, abbiamo anche bisogno degli altri, ma gli altri, devono sapere che ci siamo, alrimenti passano e vanno oltre.

        Spero di non essere andato fuori tema, ma pensaci… 😉

        Ciao!

  2. Arthur grazie per quello che hai scritto… penso che lo rileggerò in molte occasioni!!
    Mah se siamo andati fuori tema poco importa… l’importante è il messaggio che mi hai lasciato e che altri magari passando di qua leggeranno.
    Non sono ancora una ragazza grintosa per come lo intendo io.. e si, in effetti, sono ancora giovane e inesperta e ne avrò di esperienze per imparare ad esserlo…
    ma Arthur da come mi scrivi : “E poi, tu sei ancora così giovane che chissà quante occasioni avrai ancora da cogliere.” sembra quasi che tu sia “vecchio” e io giovanissima… e invece … ahi ahi ahi… mi sa che ho due terzi della tua età 😛

  3. Sei molto dolce! E tutt’altro che superficiale… invece che “marchiare” una persona come “dark” hai saputo andar oltre le apparenze… forse la persona è fondalmentalmente la stessa, si è solo evoluta nelle manifestazioni (che è giusto vengano rapportate alla diversa età e al diverso contesto vissuto…)…
    Incrociamo le dita per te, augurandoti di incontrarlo ancora 🙂

    • Ciao Jaulleixe! benvenuta e grazie per la visita.

      Ormai in questo “mondo” ho imparato che per molti all’apparenza è tutto.. in pochi si soffermano a capire realmente chi è la persona che hai davanti andando al di là delle apparenze.. e sono fiera di appartenere a quelle poche persone che lo fanno!

      pensavo di vederlo prima di Natale così da potergli fare gli auguri di persona ma niente… tu però non smettere di incrociare le dita per me 😀


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: